17enne ucciso a Gragnano, due fermi

Scritto da il 27 maggio 2020

La Polizia ha fermato i due presunti responsabili dell’omicidio a coltellate di un ragazzino di 17 anni, nipote di un boss ergastolano, e del tentato omicidio del cugino di 30 anni, avvenuti il 25 maggio scorso a Gragnano (Napoli). Si tratta di due giovani di 21 anni e 20 anni, identificati dagli agenti della Squadra Mobile di Napoli e del Commissariato di Castellammare. Entrambi sono stati trasferiti nel Carcere di Secondigliano. Una pista del movente del delitto, scaturito da una lite, sarebbe quella di un contrasto nello spaccio di droga.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi