Italcables, l’ing. Liberatore : “La dedizione ha salvato la nostra azienda”

Scritto da il 28 febbraio 2019

Una storia bella , romantica. Una pagina da libro cuore . Un ‘azienda va in difficoltà, è costretta a licenziare i suoi operai e grazie ad un’azione collettiva degli stessi, riprende vita e addirittura inizia a far crescere il suo fatturato. Accade a Caivano (Na). Nasce così la Wbo Italcables , dalle ceneri dell’Italcables e produce trefolo e filo per cemento armato precompresso.

Per riprendere la produzione a Caivano, e quindi non perdere il lavoro, 51 ex dipendenti si sono costituiti in cooperativa”, ha spiegto Matteo Potenzieri, presidente della cooperativa Wbo Italcables.

Abbiamo acquistato lo stabilimento, pagando l’ultima rata nel novembre dello scorso anno, abbiamo impegnato tutto quello che avevamo, ovvero la mobilità, presa in un’unica soluzione anticipata, e l’abbiamo investita nel capitale sociale della cooperativa ha raccontato Raimondo Liberatore, direttore dello stabilimento ai nostri microfoni questa mattina

Riascolta l’intervista a Radio Punto Nuovo con l’ingegnere Liberatore



Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi