Andrea Sannino : “Ho bisogno di sentirmi bambino”

Scritto da il 19 maggio 2021

Cosa significa volersi bene? E’ stato l’argomento della trasmissione sui bambini di Radio Punto Nuovo del martedì pomeriggio, in replica il sabato sempre dalle 16.00. Ne abbiamo parlato nel consueto appuntamento con la pedagogista musicale, Luciana Mazzone .
Ospite d’onore il cantautore Andrea Sannino che a proposito di felicità e musica ha commentato da papà bis ( Gioia 2 anni, Alessandro 4 mesi) l’importanza di conservare la parte del bambino in ognuno di noi

 

Ecco il percorso della puntata in sintesi

Abbiamo scelto come area d’opera Te voglio bene assaje , una canzone in lingua napoletana composta nell’Ottocento e già cantata dalle massaie napoletane intorno al 1839. Secondo molti critici musicali rappresenta l’atto di nascita della canzone d’autore moderna o comunque il passaggio dalla musica popolare alla canzone d’autore,Sulla origine della canzone vi sono innumerevoli versioni. Secondo la più accreditata, il poeta Raffaele Sacco, di professione ottico e frequentatore dei salotti partenopei, scrisse la canzone dedicandola ad un’avvenente signora, con la quale avrebbe avuto una relazione. Per quanto riguarda la musica, una certa tradizione la assegna a Gaetano Donizetti, anche se nel 1839 costui era impegnato in altre opere e dall’anno precedente si trovava a Parigi.[3] È certo, infatti, che dopo aver soggiornato a lungo a Napoli, mettendo in particolare in scena al Teatro di San Carlo la prima della Lucia di Lammermoor, aveva lasciato la città nell’ottobre del 1838 in seguito alla morte della moglie e della figlia.
Raffaele Sacco (Napoli, 14 agosto 1787 – 20 gennaio 1872) è stato un poeta e scrittore italiano, conosciuto per essere il probabile l’autore dei versi della celebre canzone napoletana Te voglio bbene assaje, ma anche per la sua attività di inventore di strumenti ottici.Ad ogni modo, sulla facciata della bottega di ottica napoletana di via Capitelli, dove i discendenti di Sacco ancora lavorano, fu apposta una targa marmorea che recita: «Questa sua onorata bottega Raffaele Sacco ottico poeta scienziato accademico inventore allietò del canto di Te Voglio Bene Assaje la prima canzone che con le melodie di Gaetano Donizetti nel 1835 muovendo l’estro popolare fece della tradizionale Piedigrotta la festa di Napoli canora fascinosa nel mondo».
Una pratica del volersi bene è quella di cantare. Se durante il giorno dedichiamo un po’ di tempo al cantare, questa pratica ci aiuterà a prenderci cura di noi stessi. Ecco quindi esercizi pratici.

Riascolta da qui la presentazione del tema e l’area d’opera


La lettura dedicata a I TRE PICCOLI GUFI edito da Mondadori

Sara, Bruno e Tobia sono tre gufetti che una notte si svegliano nel loro nido e non trovano più la loro mamma.
Molti bambini si sono ritrovati in questa situazione. Iniziano a fare delle supposizioni su dove possa essere andata e quando potrebbe fare ritorno. Nella lettura si può giocare con l’ascoltatore ad inventare le possibili azioni che possono aver fatto allontanare la mamma dal nido.
Parlano tra di loro e si danno forza per allontanare la paura dell’abbandono, del buio, dell’ignoto. Soprattutto i più grandi Sara e Bruno. Tobia il più piccolo dei tre appare più sperduto e bisognoso di contatto e rassicurazioni. Ciascuno dei gufetti ha una sua personalità e una modalità personale di affrontare questa “prova”. Escono dal nido e aspettano fuori dove tutto è buio e si stringono forte.
Alla fine la mamma fa ritorno! I gufetti sono al settimo cielo saltellano e ballano nel rivedere mamma gufa, che li tranquillizza e fa capire all’ascoltatore che il distacco è solo temporaneo.
Riascolta da qui la lettura e le reazioni dei bambini

 

Bruno Gaipa

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi