Appalti Romeo: sospeso Caldarera, dirigente del Tribunale di Napoli

Scritto da il 20 marzo 2017

Sospensione cautelare per Emanuele Caldarera, direttore generale gestione e manutenzione del Tribunale di Napoli indagato per corruzione in concorso con Alfredo Romeo. Il dirigente del ministero della Giustizia, a quanto si apprende, è stato sospeso dal servizio con la riduzione del 50% dello stipendio. La misura è stata presa nell’ambito del procedimento avviato a suo carico dopo che il Dipartimento dell’organizzazione del ministero è stato informato della vicenda che lo coinvolge e del decreto di perquisizione emesso dalla Procura di Napoli, che il 15 marzo scorso ha inviato i carabinieri negli uffici del dirigente. Secondo gli inquirenti Caldarera nell’autunno scorso avrebbe sbloccato pagamenti a società di Romeo in cambio dell’assunzione della figlia. Pagamenti che il suo predecessore, Antonio Mungo, aveva invece congelato.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi