Playoff, l’Avellino non tiene: il Palermo la spunta in extremis

Scritto da il 23 maggio 2021

Cade l’Avellino che a Palermo archivia il primo round sconfitto 1-0. Poche le emozioni al “Barbera” dove i biancoverdi hanno sofferto poco un avversario che alla lunga però ha avuto ragione con un episodio isolato. Tutto sommato positivo l’impatto degli uomini di Braglia sulla post-season, considerate le incognite relative alla sosta di tre settimane e la gestione del doppio pareggio che varrebbe la qualificazione al secondo turno.

Gara molto nervosa con cinque ammoniti nella prima frazione di gioco ed un rischio rosso per Marconi entrato in maniera scomposta su Fella sul finire di tempo. Scintille e nervi tesi che hanno spesso e volentieri spezzato le rispettive trame, di fatto raramente ficcanti complice anche il gran caldo.

Nel corso dei primi 45′, l’Avellino ci ha provato senza fortuna con Carriero e Tito dal limite. Nel cuore dell’area invece poco reattivi Maniero e D’Angelo, soprattutto quest’ultimo già al 3′ con un tocco ravvicinato finito alto sulla perfetta parabola da corner di Tito. Poco prima dell’ingresso negli spogliatoi bravo Forte a graffiare in angolo il destro a giro di De Rose da fuori area.

Nella ripresa ancora attento l’estremo difensore biancoverde sulla conclusione dalla distanza di Valente. Avellino inoffensivo e neanche l’ingresso del duo Santaniello-Bernardotto ad un quarto d’ora dal termine riesce a smuovere le acque. Anzi sono i padroni di casa a trovare il guizzo dal dischetto. Dossena in ritardo su Kanoutè, ma il contatto in area è dubbio. Gualtieri assegna il rigore che Floriano trasforma con una traiettoria imparabile per Forte. Nel recupero i lupi provano a riequilibrare il punteggio ma Ciancio colpisce il legno sugli sviluppi di un calcio piazzato.

Finisce così, con il rammarico biancoverde. Appuntamento al Partenio-Lombardi fra tre giorni: a Laezza e compagni basterà vincere con un gol di scarto per avanzare.

Palermo-Avellino 1-0, il tabellino 

Marcatori: 42′ st Floriano rig.

Palermo (3-4-2-1): Pelagotti; Marong (1′ st Accardi), Lancini, Marconi; Doda (27′ st Peretti), Broh, De Rose, Valente; Kanoute, Santana (14′ st Silipo); Saraniti (15′ st Floriano).

A disp.: Faraone, Corrado, Palazzi, Crivello, Martin, Odjer, Somma, Almici. All.: Filippi.

Avellino (3-5-2): Forte; Laezza, Dossena, Illanes; Ciancio, Carriero, Aloi, D’Angelo (39′ st De Francesco), Tito; Maniero (30′ st Bernardotto), Fella (30′ st Santaniello).

A disp.: Pane, Rizzo, M. Silvestri, Errico, Rocchi, Adamo, L. Silvestri, Baraye. All.: Braglia.

Arbitro: Gualtieri di Asti. Assistenti: Zampese di Bassano del Grappa e Severino di Campobasso.

Note: ammoniti De Rose, Ciancio, Saraniti, Marconi, Laezza, Carriero, Dossena.

Ascolta lo Speciale Sportivo

 

Claudio De Vito

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi