Avellino, Charpentier sul filo: rischia di aver chiuso la stagione

Scritto da il 10 dicembre 2019

La risonanza magnetica alla quale si è sottoposto lunedì Gabriel Charpentier dopo l’incidente di gioco lamentato domenica scorsa durante il match casalingo contro la Sicula Leonzio, ha evidenziato una distrazione del legamento con abbondante versamento, il distacco della capsula meniscale del PAPI, lesione del corno posteriore del mediale, nonché un’alta probabilità di lesione del crociato anteriore. “Tra dieci giorni ripeteremo la risonanza e se verrà confermata la lesione di oltre un terzo del crociato bisognerà operare, di concerto con la società di appartenenza, altrimenti si procederà con le terapie”, queste le parole del medico sociale dell’Avellino, Gennaro Esposito. I tempi di recupero: in caso di operazione, campionato praticamente finito (5-6 mesi fuori). In caso di mancata lesione, un mese e mezzo o poco meno con rientro il 12 gennaio in occasione di Avellino-Vibonese.

Dino Manganiello

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi