Avellino, ecco la nuova società: “Lavoro e serietà, vogliamo creare un modello”

Scritto da il 20 dicembre 2019

E’ il ‘battesino’ della nuova società in casa Avellino. A fare gli onori di casa alla presenza anche del sindaco Gianluca Festa, il neo presidente, Luigi Izzo, che comincia presentando i propri soci: Sabatino Autorino (Sacitech), Nicola Circelli (vicepresidente), l’ingegnere Renato De Lucia ed Andrea Riccio di Innovation Solutions. Il numero uno del sodalizio biancoverde comincia così: “Avellino è storia, questa è la mia prima avventura nel calcio ma l’obiettivo è fare qualcosa di importante. Questo è un brand di primo livello, che va rivalutato, il primo obiettivo è di trarre il massimo dalla stagione in corso. Il buon lavoro fatto da Capuano non sarà dissipato, useremo i prossimi sei mesi anche per preparare il terreno per la prossima stagione, il campo dà risposte ma serve strutturare una società forte, seria e solida, il lavoro sarà la nostra caratteristica quotidiana. Vogliamo creare un modello, puntando sui giovani e sul giusto peso in Lega. Lo stadio? E’ un progetto che va capito bene e che va strutturato con i tempi giusti. Lo vogliamo fare, ma lo si fa lavorando e creando le basi giuste anche in collaborazione con il Comune”.

Izzo aggiunge: “Le quote? In questo momento io ho il 25%, l’altro 25% Circelli così come Riccio, gli altri due sono al 12,5% a testa, ma bisognerà re-distribuirle, lo faremo a breve. Di Somma? E’ una bandiera dell’Avellino, va rispettato, non ho alcuna preclusione a una sua eventuale permanenza ma deve esserci un confronto e di trovare una sintesi con il nostro progetto. Non deve però diventare una fiction: se non si trova comunione d’intenti, dovremo comportarci di conseguenza. Potrebbero esserci soluzioni popolari o meno, succede, ma la cosa importante è il bene dell’Avellino. La recompra per De Cesare? Ci sono attualmente le premesse per un progetto serio, non dovessi riuscirci a farlo crescere, mi dimetto e lascio”.

Tocca poi a Sabatino Autorino: “E’ un onore essere qui ma anche un ‘peso’, lavoreremo sodo per questo club”. Quindi Nicola Circelli: “Sono fiero ed orgoglioso di aver fatto questo passo. Ci sono problemi da risolvere, ma faremo del nostro meglio per emozionare i tifosi e portare l’Avellino in altre categorie. Del deferimento, quando ci siamo insediati, non ne sapevamo nulla”. Il microfono passa poi a Renato De Lucia: “Sono amico di Luigi Izzo, persona pulita ed onesta, sono fiero ed orgoglioso di essere qui al suo fianco ed al fianco di tutti voi”. Tocca poi ad Andrea Riccio: “Sono emozionato ma anche felice di essere qui, la questione dei bond sui calciatori? Era un progetto precedente, conosciamo le norme e sappiamo come muoverci”.

Dino Manganiello

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi