Avellino, la grinta di Morero: “Inizio difficile, metteremo in campo altre qualità”

Scritto da il 8 agosto 2019

Sono contentissimo di essere di nuovo qui, purtroppo sappiamo cosa è successo negli ultimi mesi ed è stata una lunga attesa, ma ora ci siamo. Poche settimane fa, vedendo che si era un po’ fermi a metter su lo staff e la rosa, ho usato una frase ad effetto (“fate la squadra che al resto pensiamo noi”, ndr) perché sono sicuro che faremo un bel gruppo, sono fiducioso, ed io sono pronto a dare il mio contributo sotto tutti i punti di vista. Ho parlato nel fine settimana con Di Somma, ha usato belle parole, poi ho parlato con il presidente e la cosa si è sbloccata e sto cercando di rasserenare anche altri ragazzi che mi chiedono notizie e vorrebbero venire qui. E mi stanno chiamando in tanti”, così Santiago Morero nel corso della prima conferenza stampa di un calciatore biancoverde di questa nuova stagione.

Il difensore argentino aggiunge: “Visto come sono andate le cose, è normale che i tifosi siano un po’ confusi. Ognuno è giusto che faccia la sua scelta, ma sono sicuro che pian piano ci seguiranno, soprattutto se vedranno che stiamo facendo il nostro. Ora è necessario che venga gente che ha voglia di lavorare e dimostrare qualcosa, a prescindere dalle difficoltà. Siamo un po’ in ritardo ma sono sicuro che formeremo un bel gruppo. Ignoffo mi sembra motivato, lavora tanto, conosce la piazza… farà bene. Il prossimo sarà un torneo duro, con tante squadre importanti. Noi siamo in ritardo, sarà un inizio difficile ma cercheremo a sopperire a tutto ciò con altre cose. De Cesare? Non l’ho sentito, ma sono certo che risolverà i problemi a breve”.

Al gruppo si è intanto aggregato Matteo Rossetti, centrocampista, mentre per Di Paolantonio e Celjak siamo alle battute finali (lo ha confermato anche lo stesso Morero, anche se limitatamente al centrocampista già in biancoverde la scorsa stagione).

Infine, questione stadio: i lavori al terreno di gioco su invaso e linee cominceranno solo tra qualche giorno. Sono necessari 2 giorni, ma è escluso che si possa giocare in coppa Italia, al Partenio-Lombardi, il 18 o il 21 contro Paganese o Bari. Si dovrà trovare un campo che tecnicamente sarà ‘campo neutro’, ma anche per questioni legate all’incasso, potrebbe essere proposto proprio il San Nicola per l’eventuale match con i galletti.

Dino Manganiello

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi