Avellino: le nuove maglie, la fidelity card e verso l’addio a Parisi

Scritto da il 16 settembre 2020

Il ‘Media-day’ organizzato dall’Us Avellino sul prato in erba sintetica del Partenio-Lombardi a una settimana esatta dalla prima gara ufficiale (in coppa Italia, 23 settembre, a Meda contro il Renate) ha il sapore dei ‘vecchi’ vernissage, che insieme significavano iniezione di entusiasmo, passaggio augurale in vista dell’imminente nuova stagione e primo abbraccio con i tifosi. Causa Covid, qualcosa si è perso in termini di coinvolgimento: tutto è più virtuale, anche se riverberato dai social. Ma l’energia è la stessa.

“Abbiamo grande entusiasmo nonostante il momento storico particolare che rende tutto molto complicato. Vogliamo far bene, siamo l’Avellino, non potevamo allestire una squadra dimessa e fare brutte figure. Puntiamo a un buon campionato: vorrei vincere, ma voliamo bassi”, ha subito arringato il patron biancoverde Angelo Antonio D’Agostino. “Deve essere una stagione importante, per la città e per l’intera provincia. L’anno scorso si è temuto e sofferto, ora comincia una nuova era. Sta venendo su una squadra importante, non ci resta che accogliere di nuovo qui i nostri tifosi, per poi dedicarci nei prossimi mesi all’idea del nuovo stadio”, gli ha fatto eco il primo cittadino, Gianluca Festa.

L’amministratore unico Giovanni D’Agostino ha invece presentato la tessera fedeltà: abilita a benefit presso lo store ufficiale, ad uno scontro del 10% sugli abbonamenti (nel caso in cui…) e, se si sottoscrive la versione ‘Gold’, in regalo c’è una maglietta ufficiale dei Lupi (con la ‘Silver’, una mascherina). Poi un commento al calendario: “Il girone C è quasi una serie B e ci sono tante gare sentite, ci faremo trovare pronti”.

Il colpo di teatro è l’ingresso di quattro ‘modelli’ con le nuove divise griffate Magma: i due portieri Francesco Forte e Sabino Pellecchia, nonché gli ultimi arrivati Salvatore Aloi, Alberto Dossena e il bomber Riccardo Maniero. La terza maglia è giallo-verde, in omaggio all’amicizia tra la tifoseria irpina e quella del club olandese del Den Haag.

Il Ds Salvatore Di Somma invece parla di mercato, ufficializzando gli arrivi del centrocampista De Francesco,  dell’attaccante Santaniello e il portiere Pane (svincolati, ex Picerno) ed annunciando l’apertura per la soluzione del ‘caso Parisi’: “Incontreremo il procuratore e cercheremo di accontentare le ambizioni del ragazzo, non saremo certo noi a frenarlo. In quanto alla rosa manca qualcosa, ma proveremo a piazzare qualche colpo più avanti. Castaldo? Lo escluso, davanti arriverà un under”.

Domenica prossima, test con la Cavese.

 

Dino Manganiello

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi