Bambino autistico escluso dalla prima Comunione : il parere dell’Esperta

Scritto da il 29 settembre 2020

Bambino autistico escluso dalla prima Comunione : il parere dell’Esperta.

Ha destato molto clamore la notizia di Massimo, il bambino di Napoli a cui il Sacerdote della sua parrocchia avrebbe negato il catechismo e la Prima Comunione perchè autistico.  Secondo quanto dichiarato dai  genitori di Massimo a Pomeriggio Cinque, Padre Antonio (questo il nome del Sacerdote) non avrebbe dato  spiegazioni di tipo “logistico” (difficoltà nel tenerlo tranquillo ecc) ma avrebbe affermato che il bambino non sarebbe stato in grado di comprendere l’importanza del sacramento.

La mediazione come strumento  per favorire l’inclusione.

Mentre le polemiche infuriano sul caso ormai “scoppiato” a livello mediatico, abbiamo chiesto un parere alla dottoressa Pina Savorra, Referente Tecnico Regionale del  Servizio Psicosociale presso la Croce Rossa Comitato Campania  e delegata all’inclusione sociale per  la Croce Rossa di Napoli  . L’Esperta, intervenuta ai nostri microfoni, ha spiegato che in queste situazioni non servono posizioni drastiche e “muro contro muro” . Occorre invece creare un “ponte”  anche grazie all’aiuto di psicologi e di chi si occupa di inclusione psicosociale che possano favorire la mediazione e l’interazione  tra persone che risultano distanti solo perchè non hanno gli strumenti adatti per interagire in modo costruttivo.

Ascolta l’intervista completa qui: 🔻👇⬇

 

 

 

Simonetta de Chiara Ruffo

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi