Coppola: “Abbattere Garibaldi per la statua di Maradona? Fantascienza!”

Scritto da il 19 febbraio 2021

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show è intervenuto intervenuto Emilio Coppola, avvocato Gennaro Grosso e legale portavoce Curva B: “Rifarei tutto quello che abbiamo fatto. Bisogna conoscere la storia dei rapporti tra tifoserie ed amministrazione. Era un segreto di Pulcinella che ci fosse un dialogo con le istituzioni cittadine. E soprattutto che sulla questione Maradona ci fosse la partecipazione popolare per un eroe popolare. Circa la manifestazione di Santa Lucia del 24 ottobre con i relativi incidenti, è giusto che gli inquirenti facciano i loro accertamenti, anche perché la responsabilità penale è personale. Io ho mediato tra le varie posizioni sulla vicenda Maradona. Abbattere statua Garibaldi per mettere quella di Maradona? Le mie orecchie hanno ascoltato solo che c’è stato l’allargamento della Commissione per decidere dove piazzare la statua di Maradona. Mi sembra fantascienza che si volesse buttare giù Garibaldi. Manifestazioni di piazza per abbattere la statua? Nessun tipo di pressione del genere, siamo stati convocati dagli assessori, mai venuto fuori qualcosa circa la statua di Garibaldi. Dovevamo solo scegliere quale fosse il monumento più bello da dedicare a Maradona. Dei tifosi organizzati, c’erano 3-4 persone più me. Faccio una battuta: cambiare Garibaldi con Maradona, mi avrebbe fatto piacere. Va anche capita, lo dico come avvocato Gennaro Grosso (rappresentante Curva A, ndr), la natura della minaccia. Siamo tranquilli, è giusto che la magistratura faccia il suo corso. Spero ci sia la stessa solerzia anche quando ci saranno indagini economicamente più rilevanti”


Continua a leggere

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi