Dagli accessori alle mascherine: il contributo di un’azienda campana

Scritto da il 24 marzo 2020

L’emergenza Coronavirus sta portando notevoli effetti anche sull’economia e la produzione industriale. Molte aziende hanno riconvertito la produzione e hanno iniziato a produrre mascherine chirurgiche, come un laboratorio per spose a Casalnuovo.

 

L’emergenza coronavirus ha provocato in tutto il mondo, oltre al dolore per le tantissime vittime, (nel momento in cui scriviamo si contano in tutto il mondo 14.652 vittime e  334.981 contagiati – aggiornamento del 23/03/20) ), ha portato ad un fermo di tantissime attività commerciali e produttive, alcune chiuse per decreto, altre perché, di fatto, manca la richiesta del mercato in questo momento.

Dagli accessori alle mascherine: il contributo di un’azienda campana

In un paese come il nostro, che si contraddistingue da sempre la combattività e la creatività, tante aziende di moda si sono riconvertite per dare un aiuto alla popolazione in questo momento di grande difficoltà.

Ed ecco che a Casalnuovo, in provincia di Napoli, un laboratorio artigianale dedicato alla produzione di accessori per abiti da sposa, “L’Accessorio” di Concetta Grieco, ha deciso di mettere da parte pizzi e tulle per dedicarsi alla produzione di mascherine chirurgiche.

Ospite nel mattino di Radio Punto Nuovo, Vincenzo Idropico, marito di Concetta Grieco, ha raccontato ai nostri microfoni come è nata l’idea. Vista l’impossibilità di continuare a produrre i loro bellissimi accessori per le spose, Vincenzo e sua moglie non si sono scoraggiati, ma si sono rimboccati le maniche e hanno iniziato la produzione di mascherine, che già da qualche settimana sono molto richieste, vista l’impossibilità di trovarle in farmacia.

“Le mascherine sono realizzate in TNT a doppio strato, un tessuto non tessuto, idrorepellente e lavabile in lavatrice” racconta Vincenzo che rassicura “le mascherine sono riutilizzabili”.

Cos’è il TNT

Il tnt non è altro che un materiale industriale simile al tessuto ma ottenuto con procedimenti diversi dalla tessitura, ecco perché detto “tessuto non tessuto”.

Da tempo trova largo impiego nella ristorazione, nel campo medicale e nell’agricoltura, apprezzato per la sua principale caratteristica di essere idrorepellente e riutilizzabile.

Ecco le mascherine realizzate dal laboratorio di Concetta Grieco

 

 

Tantissima è la richiesta, che Vincenzo e Concetta cercano di soddisfare lavorando nel loro laboratorio diverse ore al giorno. Le mascherine vengono distribuite soprattutto a Casalnuovo e dintorni e vengono regalate a chi ne ha bisogno.

 

Ascolta l’intervista di Vincenzo Idropico

 

Katia Manna
Latest posts by Katia Manna (see all)

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi