DOPO LA PANDEMIA IL REDDITOMETRO?

Scritto da il 29 giugno 2021

DOPO LA PANDEMIA IL REDDITOMETRO?

 

Non abbiamo avuto neanche il tempo di lasciarci alle spalle il buio della pandemia che già  si incomincia a parlare di aumenti di tasse e persino di  redditometro. Il redditometro e’  stata una misura  in vigore fino a pochi anni fa,  poi eliminata, che  va ad accertare la capacità del reddito di un contribuente rispetto alle spese fatte.

Questo il commento dell’economista Gianni Lepre, intervenuto ai nostri microfoni questa mattina:  ” Il nostro pensiero è  che non è questo il momento del redditometro, perché frenerebbe la produzione e l’economia delle imprese e di conseguenza del Pil e dell’occupazione. Purtroppo, spesso le leggi vengono fatte da persone che non hanno l’esperienza fatta sul campo e quindi non in grado di valutare a 360 gradi il rapporto costi -benefici di una legge. Faccio l’esempio di un cliente che, prima di fare una spesa quando era in vigore il redditometro e’ venuto a chiedermi un parere sull’acquisto. Di fronte al dubbio di avere un potenziale accertamento ha preferito desistere. Voglio chiedere con due chiose, una che può essere attinente al fisco e cioè che ‘le pecore vanno tosate, non raschiate’ e l’altra attinente all”esperienza: ‘se i giovani sapessero, se i vecchi potessero’. Er cui anche in politica sarebbe un bene non avere solo “vecchi” ma neanche solo giovani; il giusto,  come sempre sta nel mezzo”.

Ascolta l’intervento per intero qui:

Simonetta de Chiara Ruffo

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi