Franco Manniello :”Tappeto rosso a chi investe nel calcio. Lega Pro insostenibile. Mastalli e Scognamiglio una garanzia per i lupi.E su Kanoutè…”

Scritto da il 4 settembre 2021

Ha avuto Di Somma e Braglia nelle stagioni felici con la Juve Stabia, Mastalli, Kanoutè e Scongnamiglio alla sua corte,  nei suoi 12 anni di presidente delle vespe, l’imprenditore Franco Manniello ha avuto modo di collaborare con una buona parte di professionisti che oggi è fulcro del progetto del nuovo Avellino. E le sue parole sono dolcissime nei confronti dei suoi ex collaboratori, tanto che ai nostri microfoni ha ricordato che il suo cuore è diviso per diverse squadre del sud-Italia. Tra queste c’è anche spazio per Ciro Polito, nuovo direttore sportivo del Bari.

Nella chiacchierata al Pomeriggio Da Supereroi di Radio Punto Nuovo abbiamo anche affrontato il tema della sostenibilità economica di una squadra di calcio in Lega Pro e non solo per un Manniello che definisce “insostenibili”  i costi di una squadra di oggi e ritiene “irriverenti” le commissioni per i calciatori, oggi non più delle società di calcio.  E sui calciatori e dirigenti che ha avuto non si risparmia: Alessandro Mastalli è eccezionale e avrebbe meritato un’altra carriera, Taccone mi chiese solo informazioni ma io non l’ho mai voluto cedere, Di Somma è unico e da calciatore avrebbe meritato di giocare in nazionale, Kanoutè l’ho avuto solo un anno ma è un simpaticone e quando parte ci vuole la moto per prenderlo, Gennaro (Scognamiglio ndr) è una garanzia in difesa . Tra Novellino e Braglia? Beh, non mi mette in difficoltà, tutta la vita Braglia, sono troppo legato a lui. Questi sono solo alcune delle sue dichiarazioni.

Riascolta da qui l’intera chiacchierata con Franco Manniello ai nostri microfoni

 

 

 

 

 

 

foto (stabiesi.net)

Bruno Gaipa

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi