La magia dei templi di Paestum

Scritto da il 17 ottobre 2020

L’antica Poseidonia conquista fin dal ‘700 i viaggiatori con i suoi tre templi greci, e non solo.

 

La magia dei templi di Paestum

Come ogni venerdì alle 18.45, con Campania da scoprire visitiamo un luogo della regione grazie all’ausilio di guide d’eccezione.
Questa settimana ad accompagnarci la la storica dell’arte e guida turistica autorizzata della Regione Campania Erika Chiappinelli che ci porta alla scoperta di uno dei siti archeologici più suggestivi al mondo, quello di Paestum.

Fondata dai Greci intorno al 600 a.C. in onore del Dio del mare, Poseidone,  è stata una delle più grandi città greche sulla costa del Mar Tirreno in Magna Grecia.

Tappa immancabile per i viaggiatori già alla fine del ‘700 che includevano Paestum tra i luoghi da vedere nel “Gran Tour”, aveva colpito anche il filosofo Johann Wolfgang von Goethe che scrisse “Finalmente, incerti, se camminavamo su rocce o su macerie, potemmo riconoscere alcuni massi oblunghi e squadrati, che avevamo già notato da distante, come templi sopravvissuti e memorie di una città una volta magnifica.“

Conquistata dai Lucani e più tardi dai Romani, vide tramutare il suo nome in quello attuale proprio da questi ultimi.

Il sito archeologico di Paestum è noto sopratutto per i tre templi dorici che si pensa essere dedicati alla città omonima Poseidone (nota ai romani come Nettuno), Hera e Cerere.

 

Oltre ai templi e agli scavi è possibile visitare anche il museo.

ASCOLTA I CONSIGLI DELLA NOSTRA GUIDA

Foto di pascal OHLMANN da Pixabay
Katia Manna
Latest posts by Katia Manna (see all)

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi