La truffa dell’olio d’oliva

Scritto da il 13 settembre 2018

Una frode commerciale è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Salerno che ha bloccato l’immissione in commercio di oltre due tonnellate di olio extravergine adulterato.
Le fiamme gialle di Scafati (Salerno) hanno fatto la scoperta in una azienda che si occupa di imbottigliamento e commercializzazione di Sarno (Salerno).
L’olio era contenuto in due silos industriali mentre 200 litri erano già stati confezionati in bottiglie etichettate con la dicitura “olio extra vergine di oliva 100% italiano”. Ma gli esami eseguiti dall’Ufficio Dogane di Bari hanno evidenziato invece la presenza di olio di semi oltre i limiti imposti dalla Legge. I tre responsabili della ditta sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi