L’Avellino va ko a Vibo Valentia, ma resta padrone del suo destino

Scritto da il 17 aprile 2021

L’Avellino di Braglia in anticipo apre la 36esima giornata di campionato e lo fa perdendo 2-0 a Vibo Valentia e rimandando l’appuntamento con la matematica per il secondo posto. Occasione per Bari e Catanzaro di accorciare le distanze, ma lupi che restano padroni del loro destino negli ultimi 180 minuti del campionato ( Teramo e Cavese)

Vibonese-Avellino 2-0, il tabellino 

Marcatori: 19’ pt Pugliese, 51’st Tumbarello

Vibonese (3-5-2): Mengoni; Sciacca, Vergara, Bachini; Ciotti, Cattaneo, Pugliese (40’ st Tumbarello), Statella (9’ st Laaribi), Mahrous; Spina (14’ st La Ragione), Parigi (14’ st Plescia).

A disp.: Curtosi, Marson, Redolfi, Murati, Falla, Di Santo, Mancino, Fomov. All.: Roselli

Avellino (3-5-2): Forte; Rocchi (1’ st Rizzo), Miceli, Illanes (31’ st Laezza); Ciancio, Aloi, De Francesco, D’Angelo (20’ st Errico), Adamo (1’ st Baraye); Fella, Maniero (33’ pt Bernardotto).

A disp.: Pane, Leoni, Capone. All.: Braglia

Arbitro: Monaldi di Macerata. Assistenti: Niedda e D’Elia di Ozieri.

Note: al 29’ st Forte para un calcio di rigore a Pugliese; ammoniti Fella, Illanes, Aloi, Baraye, Bernardotto, Pugliese, Sciacca, Vergara.

Ascolta lo Speciale Sportivo:

 

Bruno Gaipa

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi