Lega Pro, Caiata: “Costi, zone d’ombra… e se c’è un positivo che succede?”

Scritto da il 30 maggio 2020

Al ‘Pomeriggio da Supereroi’ su Radio Punto Nuovo è intervenuto il presidente del Potenza, Salvatore Caiata: “I protocolli non sono previsti, come costi, dalla licenza nazionale. E’ quindi una spesa straordinaria e importante ma ad oggi non risulta che possano arrivare contributi. Per i contratti dei calciatori incontreremo l’Aic, ma per gran parte si tratta di trattative ad personam. Non c’è molto tempo per allenarsi, purtroppo è un rischio che dobbiamo correre, sempre perché si tratta di uno scenario fuori dell’ordinario. Le riforme? Il malato andrebbe curato quando è ancora vivo, curarlo dopo, non serve. Sembra che si vada verso una riforma sulla formula della selezione naturale. Non è Ghirellli che ha ‘perso’ nell’ultimo Consiglio Federale, ma ha perso il sistema Lega Pro. C’è però un altro tema importante: se viene fuori un positivo e quella squadra non può giocare per due settimane, cosa succede? Salta tutto? Va fuori solo quella squadra? E, se toccasse a me, chi mi rimborsa gli investimenti fatti? E’ una situazione paradossale che va affrontata subito”.

Ascolta l’intervento di Salvatore Caiata

 

Dino Manganiello

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi