Medaglia d’oro : anche ad Avella, la migliore colomba d’Italia

Scritto da il 4 marzo 2019

Dal 24 al 27 febbraio a Carrara sì è disputata la competizione nazionale“Migliori dolci di Italia”.
A trionfare per la realizzazione della miglior colomba d’Italia sono 4 pasticcieri ex aequo: Antonio Pasquale Musto, Bruno Androletti e i campani Francesco Lastra e Pasquale Pesce.

Tutti capaci di stregare i giudici della Federazione Internazionale Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria (FIPGC) con un dolce che rispettasse la tradizione e al tempo tesso contenesse elementi di innovazione.

Premiato l’estro, la creatività e la competenza unite alla capacità di rispettare tempi e l’accuratezza nella scelta degli ingredienti.

Un risultato straordinario che riempie di orgoglio anche la comunità di Avella da cui proviene Pasquale Pesce, e che segue un altro importante traguardo : il pasticcere avellano. è infatti uno dei finalisti di Divina Colomba, sarà lui a rappresentare l’Irpinia nel nuovo contest organizzato da Goloasi.it e che si terrà l’11 marzo a Bari.

 

Già noto per la sua buonissima cassata avellana, ora è il caso di dirlo, vola ad ali spiegate, come la sua colomba anche fuori i confini regionali per la capacità di confezionare lievitati da forno apprezzati nei migliori concorsi nazionali di arte dolciaria.

La sua famiglia non è nuova a questo tipo di premi: nel 1912 il suo bisnonno Vincenzo vinse un concorso internazionale per la sezione cioccolateria a Parigi. Vincenzo Pesce, oggi, sarebbe orgogliosissimo del suo pronipote.

Guarda da qui il momento della premiazione.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi