MODI DI DIRE – Perchè diciamo Ciofèca

Scritto da il 14 ottobre 2020

Ciofeca: La parola “ciofeca” è di origine napoletana ma è ormai alquanto diffusa in molte regioni italiane, indica “una schifezza”.

Solitamente viene usata per descrivere “qualcosa” riuscita male ma può anche riferirsi ad una persona. Originariamente serviva per definire un pessimo caffé proprio perché è la bevanda “sacra” per eccellenza nel partenopeo, ovvero del luogo di origine del termine.

Infatti la “ritroviamo” nei film del celebre attore napoletano Totò e nella commedia teatrale del grande Eduardo De Filippo. Letteralmente la ciofeca è la parte inferiore del carciofo che usata come decotto ha un sapore decisamente sgradevole.

Probabilmente questa è la relazione per la quale gli attori napoletani l’hanno adoperata per descrivere un disgustoso caffè.

 

Bruno Gaipa

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi