Muri DiVersi, la poesia che nasce dai muri

Scritto da il 30 settembre 2021

Vorrei sdoganare l’idea di una poesia legata a momenti cupi. La poesia è vita. Dalle scritte dei muri ho raccolto una serie di storie e le ho messe in….versi.

E’ questo il fulcro di Muri DiVersi , la prima raccolta di Francesca Martuscelli pubblicata da Graus Edizioni.
L’autrice questa mattina ha presentato il tutto ai nostri microfoni.

Riascolta da qui l’intervista


IL LIBRO
Il libro è una raccolta di poesie “d’occasione”, laddove l’occasione è l’occhio attento di una donna che ama correre all’alba catturando immagini, frasi, massime sparse in ogni angolo della città, per tradurle in versi. Si pensa e si scrive anche con i piedi, immaginando che i piedi corrano veloci alla ricerca che si frappone tra la strada e quanto sta oltre, non troppo lontano. Scritte sui muri riportate in calce dei componimenti, che l’autrice interpreta, a volte stravolge e manipola, per dare voce a temi più disparati che animano, nel bene e nel male, l’esistenza umana.

L’AUTRICE

Francesca Martuscelli (poeticamente Scelly) è nata il 30 marzo 1975 a Napoli, dove vive e lavora. Madre di tre figli, si occupa di diritto tributario. La poesia è un’espressione di vita, come lei stessa ha scritto: È nei versi che il mio caos trova un ordine esistenziale, ogni pensiero si ritaglia uno spazio, ogni parola è un arco naturale. Questa è la sua prima raccolta pubblicata

Bruno Gaipa

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi