Napoli misteriosa: Palazzo degli Spiriti, Virgilio ed altri fantasmi

Scritto da il 10 giugno 2021

Napoli misteriosa: Palazzo degli Spiriti, Virgilio ed altri fantasmi

Napoli è una città dove storia, mito, leggenda e magia si mescolano.  Anche oggi è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo Antonello di Martino, direttore di Mani e Vulcani Magazine e ci ha parlato  di un altro luogo bellissimo da scopire:   il Palazzo degli Spiriti o Villa degli Spiriti, che si trova nel complesso archeologico, lungo la costa di Posillipo, vicino a Marechiaro. Si tratta di un palazzo dalle origini antichissime, che venne costruito nel I secolo a.C. assieme ad un ninfeo, che era appartenuto ad un ricco liberto romano, Publio Vedio Pollione. Pollione servì in maniera impeccabile, durante la sua carriera, l’imperatore Augusto. Proprio l’imperatore volle premiarlo negli ultimi anni della sua vita, concedendogli di vivere il resto dei suoi giorni  in un luogo stupendo come Pausilypon, dove poter godere di un clima sereno e un panorama straordinario. Quando Pollione morì la sua villa passo direttamente in eredità all’imperatore romano.
Pollione rese questo posto spettacolare. Oltre alla villa, oggi testimone del passato di Parthenope prima greco e romano dopo, fece erigere un teatro in grado di contenere 2000 spettatori, un Odeion per spettacoli minori, un Ninfeo e un complesso termale tipico dell’antica Roma, con vasche dove poter allevare il pesce. In base a ciò che leggiamo dei racconti di Seneca e Plinio, Pollione però non era uno stinco di santo, infatti nelle grotte marine avvenivano le più atroci torture. In queste vasche venivano gettati i suoi schiavi, dandoli in pasto alle murene che allevava.
Con la fine dell’impero romano, l’interesse per le bellezze archeologiche di questo luogo andarono perdute. Bisogna aspettare l’arrivo di Winckelmann nel 700, a riportare in auge l’interesse per l’antichità soprattutto per la costa di Posillipo. Riscoprendo queste meraviglie, stuzzicò la nobiltà e la borghesia a costruire ville di prestigio proprio in questa area, per godere del mare e apprezzare il fascino antico di questi luoghi. Proprio nel Palazzo degli Spiriti, secondo la leggenda, si trasferì Virgilio per praticare le sue arti magiche, ed insegnare ai suoi adepti i “trucchi del mestiere”. Il poeta-mago mantovano, amò tanto Napoli ed i napoletani. Proprio per questo motivo la sua figura è legata ad alcuni talismani messi a protezione della città. Ancora oggi si racconta dei presunti fantasmi della villa, che i pescatori e  la gente del luogo di notte; a quanto narrano,  intravedono da lontano una figura evanescente che suona la cetra recitando dei versi in latino. Si dice addirittura che le acque della villa, che affaccia sul mare, siano maledette visto che Virgilio era solito gettare in mare gli ingredienti delle sue pozioni e filtri magici. Oggi il palazzo degli spiriti è un bellissimo sito archeologico e culturale, che si affaccia nel mare di Posillipo, da visitare senza mai dimenticare il suo alone di leggenda e mistero.

Ascolta l’intervento di Antonello di Martino qui:

 

Simonetta de Chiara Ruffo

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi