Napoli, salta il consiglio. L’opposizione chiede la sfiducia

Scritto da il 6 novembre 2019

Il Consiglio comunale di Napoli è saltato per mancanza del numero legale. All’appello – a cui non hanno partecipato le forze di opposizione – hanno risposto solo in 20. Le opposizioni, che oggi hanno depositato all’Ufficio di presidenza la mozione di sfiducia, affermano che la maggioranza non c’è più e si sono presentate in aula con t-shirt recanti slogan contro De Magistris. “Supereremo la mozione di sfiducia e nelle prossime ore farò cambi importanti, non solo in Giunta – ha replicato il sindaco – stiamo per partire per una grande fase che porterà a migliorare l’azione amministrativa in città e a consolidare la forza politica di questa esperienza. Ci sarà molta innovazione, energia e voglia di lottare”. Dimissioni del sindaco e voto quanto prima, sono le richieste delle opposizioni. La legge stabilisce che dal giorno della presentazione la mozione di sfiducia possa essere portata in aula non prima di 10 giorni e non oltre i 30.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi