Nati due falchi pellegrini sul maschio Angioino

Scritto da il 17 maggio 2022

Si chiamano Giallo e Azzurro i due piccoli falchi pellegrini nati nei giorni scorsi a Napoli, sulla finestra di uno dei monumenti simbolo della cittaà, il Maschio Angioino. L’ornitologo Rosario Balestrieri: mamma e papà si producevano in voli nuziali da qualche mese, i falchi sono monogami, restno insieme tutta la vita.

Si chiamano Giallo e Azzurro i due piccoli falchi pellegrini nati nei giorni scorsi a Napoli, sulla finestra di uno dei konumenti simbolo della cittaà, il Maschio Angioino.

A individuarli l’occhio esperto dell’ornitologo Rosario Balestrieri, che monitora la coppia adulta di genitori già dal 2019.

Si tratta di una coppia di falchi pellegrini che ha scelto una delle stanze inutilizzate del Maschio Angioino per realizzare il proprio nido già da qualche anno.I falchi pellegrini sono monogami,si scelgono e restano insieme tutta la vita.

“Mamma e papà si producevano in voli nuziali da qualche mese. I falchi rinsaldano illoro legame di coppia ogni anno e valutano lo stato di salute dell’altro con delle parate in volo. Il falco pellegrino è la specie più veloce del pianeta, può raggiungere infatti i 300 km orari. Non si ha notizie di “divorzi” tra i falchi pellegrini”.

“Abbiamo deciso di chiamarli Giallo e Azzurro, in segno di vicinanza al popolo ucraino: il corteggiamento dei loro genitori è iniziato proprio nei primi giorni della guerra”. La coppia è presente nell’area dal 2019, evidentemente vive a proprio agio tra il traffico e il frastuono della città e nidifica sempre nello stesso posto.

La storia di Napoli, ci racconta Balestrieri, si lega molto ai falchi. Federico II spesso viene rappresentato con un falco perché fu proprio lui a far tradurre un trattato di falconeria, di questa antica arte, dall’arabo al latino.

 

PH. Rosario Balestrieri

 

ASCOLTA L’INTERVISTA A ROSARIO BALESTRIERI

 

Katia Manna

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi