Nettuno come non lo abbiamo mai visto

Scritto da il 27 settembre 2022

Il James Webb Space Telescope (JWST), il più grande e potente telescopio spaziale mai realizzato, ha osservato il pianeta Nettuno con il maggiore livello di dettaglio tra le osservazioni realizzate negli ultimi 30 anni.

 

Nettuno come non lo abbiamo mai visto.

 

Il James Webb Space Telescope (JWST), il più grande e potente telescopio spaziale mai realizzato, ha osservato il pianeta Nettuno con il maggiore livello di dettaglio tra le osservazioni realizzate negli ultimi 30 anni.

Ne abbiamo parlato a Notizie dallo Spazio con la ricercatrice Amata Mercurio dell’Inaf Osservatorio Astronomico di Capodimonte

“James Webb ci ha regalato davvero una vista privilegiata su Nettuno. Un pianeta molto affascinante ma che si trova molto lontano, ben 30 volte lontano dal Sole rispetto alla Terra. Remoto e poco illuminato. James Webb Space Telescope ce lo ha svelato sotto una luce diversa, grazie ai suoi “occhi” infrarossi”, infatti, Nettuno ci appare bianco invece di blu mentre gli anelli spiccano con una nitidezza che non si vedeva da oltre trent’anni, da quando cioè la sonda Voyager 2 vi passò accanto nel 1989″. L’immagine mostra distintamente gli anelli intorno al corpo celeste e le caratteristiche della gelida atmosfera che lo avvolge, con le nubi più alte a -200 °C.

Si possono vedere anche sette delle 14 lune in orbita (la più visibile è Tritone, che appare in alto a sinistra luminosa come una stella, perchè riflette il 70% della luce solare).

“Un’occasione straordinaria per ammirare Nettuno ma che non sarà l’unica – commenta Amata Mercurio – il nostro “spione cosmico”, infatti, di nuovo rivolgerà il suo sguardo verso il sistema solare, Verso nessuno e Tritone più in là”.

 

Ascolta l’intervista completa

 


Continua a leggere

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi