Niente feste? Bisogna cambiare atteggiamento

Scritto da il 29 settembre 2020

La nuova ordinanza di Vincenzo De Luca vieta feste e cerimonie con più di 20 invitati .

Ai microfoni di Radio Punto Nuovo Don Vittorio Ferrara ci invita a cambiare mentalità e non perdere l’ottimismo e la gioia.

 

Niente feste? Bisogna cambiare atteggiamento

Una stagione di cerimonie riadattata con le restrizioni a Covid-19.

Matrimoni, cresime, battesimi, comunioni , tutto rimandato da maggio e giugno (mesi delle cerimonie per antonomasia)  a settembre ed ottobre.

Adesso arriva la nuova ordinanza a chiedere alle famiglie di ri-organizzare nuovamente eventi impegnativi sia economicamente che praticamente.

Sconforto smarrimento, ma di fatto nessun colpevole

Ai nostri microfoni Padre Vittorio Ferrara, Parroco di Cesinali, ci invita a spostare l’attenzione e cercare di non perdere la gioia davanti ad una evidente avversità che ci mette in difficoltà ma che deve in egual modo spingerci a ragionare sul valore dei Sacramenti. “Niente feste? Bisogna cambiare atteggiamento”.

La divisione tra Sacramento e Festa

Partendo da questo concetto nessuna ordinanza potrà impedire la celebrazione dei sacramenti.

ASCOLTA L’INTERVISTA

 

Elisa D'Avino

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi