NORMA WILLY CONTRO LE RISSE: IL PARERE DEL PENALISTA

Scritto da il 6 ottobre 2020

NORMA WILLY CONTRO LE RISSE: IL PARERE DEL PENALISTA

Si inaspriscono le pene   chi partecipa alle risse all’esterno dei locali e arriva  il Daspo per quanti sono  denunciati o condannati per atti di violenza fuori agli stessi. I ministri  BonafedeLamorgese introdurranno nel Decreto Sicurezza quella che è stata denominata la “Norma Willy”, con riferimento al giovane morto per un pestaggio  fuori a una discoteca a Colleferro  nel mese di settembre.

NORMA WILLY: COSA PREVEDE

La norma prevede un aumento delle pene per chi partecipi a una rissa; la multa sale da 309 a 2000 euro e, se qualcuno resta ferito o ucciso, una detenzione che va da sei mesi a sei anni. Per i protagonisti dei disordini  il questore può disporre il Daspo da specifici locali o esercizi pubblici: per chi lo viola c’è la reclusione fino a due anni e una multa fino a 20mila euro.

NORMA WILLY: IL PARERE DEL PENALISTA BRUNO BOTTI

Basterà questo provvedimento a mettere fine alla violenza delle gang che troppo spesso restano impunite? Ci sarà una certezza della pena che scoraggi i violenti dal ripetere azioni mostruose come quelle che hanno portato al pestaggio e alla morte di Willy? Lo abbiamo chiesto all’Avvocato Penalista Bruno Botti, intervenuto questa mattina ai nostri microfoni. Ascolta l’intervista completa qui: 👇👇

 

Simonetta de Chiara Ruffo

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi