Racket nel cantiere di Porta Capuana, un arresto

Scritto da il 13 maggio 2019

C’è un arresto per le richieste di pizzo fatte al cantiere impegnato nei lavori di restyling di Porta Capuana in seguito alle quali venerdì scorso il titolare dell’impresa decise di fermare i lavori. Si tratta di un pregiudicato di 47 anni, considerato emissario del clan. Ad incastrarlo i filmati dei sistemi di video-sorveglianza del cantiere che ha consentito l’individuazione del modello e della targa dello scooter utilizzato dall’estorsore.


Continua a leggere

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi