Rapine con falsi distintivi, preso – Radio Punto Nuovo

Rapine con falsi distintivi, preso

Scritto da il 19 maggio 2018

La Squadra Mobile di Caserta ha arrestato a Castel Volturno (Caserta) un pregiudicato di 40 anni, nipote di una presunta affiliata al gruppo del clan dei Casalesi capeggiato dal killer Giuseppe Setola. La donna gestiva una piazza di spaccio per conto del clan Bidognetti, anche quando il capo era Setola. L’uomo era ricercato da gennaio, dopo essere evaso da una comunità terapeutica in provincia di Brindisi, dove stava scontando la pena per una serie di rapine a mano armata nel Napoletano. In un’intercapedine del tavolo da cucina c’erano una pistola, un caricatore, un pugnale, una placca con il logo “Forze Armate”, un paio di manette, 31 grammi di cocaina in 17 bustine di cellophane termosaldate, un bilancino di precisione ed una carta di identità falsa. Denunciato anche un parente 17enne: a casa sua c’erano una pistola, un caricatore, 25 proiettili, una parrucca, un cappello con la dicitura “Nucleo Radiomobile Carabinieri”, e una fondina.


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi