Red Canziàn, oggi negli studi di Radio Punto Nuovo

Scritto da il 13 marzo 2018

Red Canziàn , oggi martedì 13 marzo alle 16 negli studi di Radio Punto Nuovo

Dopo Sanremo, il ritorno alle origini ‘Testimone del tempo’, il nuovo disco di inediti di Red Canzian che ripercorre idealmente tutta la sua carriera: dalle ballate melodiche al beat Anni ’60, dagli echi del flower power al prog rock. Tra gli autori Ermal Meta, Enrico Ruggeri e Renato Zero. Il 4 maggio da Padova partirà il tour nei teatri con uno spettacolo visual in cui ci saranno i nuovi brani affiancati alle canzoni che hanno fatto la storia della musica.

“In ogni brano c’è una qualche traccia della musica che ho amato e che mi ha fatto decidere, ancora ragazzo, che questa sarebbe stata la mia vita – spiega il cantante – Tracce di rock e di blues, delicate ballate acustiche e suoni ormai lontani, come quello del sitar, dei violoncelli o del mellotron, per arrivare poi al romanticismo del rock progressivo, che mi ha fatto crescere con i Capsicum Red e che ho ritrovato in ‘Parsifal’, il mio primo album con i Pooh”.

 Un ritorno alle origini dopo il successo di critica riscosso a Sanremo col brano ‘Ognuno ha il suo racconto’, sorta di sintesi del suo percorso artistico e umano. Le influenze musicali del periodo iniziale di carriera tornano in tutto il disco, spaziando dai Beatles ai Mamas & Papas, dagli Yes a Emerson, Lake & Palmer. “L’ho fatto alla vecchia maniera, senza l’aiuto dell’elettronica. È tutto suonato, prima eseguivamo i pezzi e poi li abbellivamo. L’idea era quella di dipingere quadri della mia vita. È un’operazione che ha un senso perché è musica vissuta. Ho cercato di ritrovare i primi stimoli di quando ho iniziato”.

Tra gli autori convivono diverse generazioni: i giovani come Ermal Meta, “è forte e potente, mi affascina come ha affrontato il dolore”, e gli amici di lunga data come Enrico Ruggeri, “è un fratello, è uno che come me vive on the road” racconta. Il disco si chiude con Cantico, una suite prog di otto minuti omaggio al rock progressivo degli Anni ’70, già abbracciato con i Pooh all’epoca del primo album registrato con loro, Parsifal, e primo amore musicale di Canzian già ai tempi del suo primo gruppo, i Capsicum Red. Nel testo, fiabesco e sognante, si parla di globalizzazione. “È il nuovo mondo mitico, dove altri dei decidono ormai del destino dell’uomo, tramutandoli non più in fiori, nubi o stelle, ma in automi. L’uomo, come Narciso, si specchia, e conosce cos’è diventato, mentre invano la Natura tenta di parlargli ancora. Può sembrare la fine, ma può diventare la rinascita”.

Da maggio partirà il tour nei teatri, uno show che racconta con 40 brani la storia dell’ex Pooh intrecciata con la storia della musica. “Sarò in musica, parole e immagini, il testimone del tempo che ho vissuto – sottolinea – in oltre due ore di concerto e 40 canzoni, attraverserò tutta la musica che ha accompagnato la mia vita, e non solo la mia. Un viaggio che inizia negli anni ’50 con il rock ‘n roll, per passare poi al beat, al prog, alla grande canzone d’autore, ai Pooh, alle mie canzoni”

Non perdere l’intervista su Radio Punto Nuovo, oggi martedì 13 marzo alle 16 Red Canziàn , come piace a te 


Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi