Rifiuti pericolosi, sequestro della Guardia di Finanza

Scritto da il 9 novembre 2019

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato un intero stabilimento produttivo ad Arzano e un cassone contenente 15 metri cubi di rifiuti speciali pericolosi – vernici e solventi – presso uno stabilimento industriale di Castellammare di Stabia (Napoli). L’operazione si inquadra nell’ambito di una più ampia attività condotta dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, tra i mesi di dicembre 2016 e agosto 2019: indagini che, sotto il coordinamento della Procura di Torre Annunziata, hanno portato alla scoperta di una sistematica evasione fiscale, da parte di due società riconducibili a un imprenditore scafatese, formalmente residente in Svizzera, e alla sua famiglia.

All’interno dello zaino di uno degli indagati, fu trovato un documento dattiloscritto in cui venivano esposte criticità di natura ambientale e di sicurezza sul lavoro di un sito industriale di Castellamare di Stabia utilizzato dalla società coinvolta. Da qui i controlli e la scoperta dei rifiuti pericolosi.

Laura De Gisi

Giornalista professionista dal 2013, innamorata dello sport (da guardare e praticare), al di là della mia fede calcistica biancoverde. Abituata a soffrire quindi, ma anche a rialzarmi dopo una sconfitta e soprattutto a saper assaporare al meglio le vittorie. Nasco timida ma sono sfacciata per necessità.
____________________________________
laura@radiopuntonuovo.it
Laura De Gisi

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi