Rino gaetano, sotto un cielo sempre più blu

Scritto da il 17 maggio 2021

 

A quasi 40 anni dalla morte di Rino Gaetano, esce la biografia ‘Rino Gaetano – Sotto un cielo sempre più blu’ di Michelangelo Iossa per Hoepli.

 

Rino Gaetano, sotto un cielo sempre più blu.

Michelangelo Iossa, giornalista, critico musicale e docente di Musicologia racconta uno dei più grandi cantautori italiani partendo dal suo “suo sud”.

Dall’infanzia vissuta a Crotone agli anni scolastici di Narni passando per il Folkstudio di Roma e il Festival di Sanremo, fino all’incidente mortale di via Nomentana: Salvatore Antonio Gaetano, per tutti Rino, è il protagonista di un lungo racconto biografico in cui si fondono la Magna Grecia, la scuola cantautorale romana, gli anni Settanta, lo sberleffo, il reggae e le donne di tante canzoni, da Berta a Gianna che «difendeva il suo salario dall’inflazione», che permettono al giovane cantautore calabrese di trovare una sua personalissima strada espressiva che illumina i tardi anni Settanta con hit irregolari e adorate dal grande pubblico, come “Ma il cielo è sempre più blu” e “Nuntereggaepiù”. Rino Gaetano non è, però, soltanto il cantautore sanremese con il cilindro: a dimostrarlo è la sua discografia, sempre ricca e frutto dell’incontro con grandi musicisti e sessionman italiani che hanno contribuito a creare un lento e inesorabile culto fatto di canzoni che viaggiano di bocca in bocca, fiction televisive e citazioni cinematografiche.

Michelangelo Iossa, che ha presentato il libro a Radio Punto Nuovo con Katia Manna, ha raccontato di aver raccolto, in oltre un anno di lavoro, più di 40 interviste a personaggi, musicisti, a tutti coloro che lo avevo conosciuto: “mi sono reso conto che Rino Gaetano non somiglia a nessun altro e questo mi ha aperto le porte al libro”.

Difficilmente incasellabile, lo stesso Iossa lo definisce “il cantautore venuto dal futuro” per quella sua capacità di essere unico.

Nel libro sono contenute due interessanti appendici dedicate ai luoghi di Rino Gaetano e ai musicisti che ha incontrato nel suo (troppo breve) cammino.

La prefazione è dell’artista Sergio Cammariere, cugino di Rino Gaetano. All’interno anche un contributo di Renzo Arbore, che con “Alto Gradimento” fu il primo a passare in radio l’artista di Crotone.

Il libro è già disponibile ma sarà presentato ufficialmente il 2 giugno a Milano, giorno della scomparsa di Rino Gaetano, e il 1 luglio al Palazzo Reale di Napoli.

 

ASCOLTA L’INTERVISTA A MICHELANGELO IOSSA

Prima parte

 

Seconda parte

Katia Manna

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi