Scoperto un nuovo esopianeta su Proxima Centauri

Scritto da il 22 febbraio 2022

Un team di astronomi ha identificato un nuovo pianeta in orbita a Proxima Centauri, la stella più vicina alla Terra. E’ il terzo scoperto del sistema planetario formatosi attorno alla stella ed è uno dei più leggeri esopianeti mai osservati.

 

Nell’ultimo appuntamento con Notizie dallo Spazio, con l’astronomo Enrico Cascone, dell’Inaf – Osservatorio Astronomico di Capodimonte, abbiamo parlato dell’ultimo esopianeta individuato intorno a Proxima Centauri.

Ecco cosa ci ha raccontato Enrico Cascone

ESPRESSO sta per Echelle SPectrograph for Rocky Exoplanets and Stable Spectroscopic Observations, ed è lo strumento installato al VLT dell’ESO
che ha recentemente consentito la scoperta del, non c’è due senza tre, del terzo candidato pianeta orbitante intorno a Proxima Centauri, la
stella più vicina alla terra, appena poco più di 4 anni luce, praticamente dietro l’angolo.
Proxima Centauri d è piccolo, circa un quarto della massa della terra, è roccioso, ed è molto vicino alla sua stella, una nana rossa. Non è abitabile, le prime stime danno una temperatura di 80°C sulla superficie.

 

Degli altri due qualcuno è in fascia abitabile?
Solo Proxima B, pianeta roccioso un po’ più grande della Terra si trova a una distanza dalla sua stella che fa presupporre l’esistenza di
acqua allo stato liquido.
E’ stato scopperto col metodo delle velocità radiali. In un sistema a due corpi come stella pianeta ogni corpo ruota intorno al centro comune di massa, anche la stella compie una piccola orbita ellittica, e questo movimento fa in modo che la stella si allontani e si avvicini a noi periodicamente.
Il cosidetto  “effetto doppler“, quello che fa sembrare un suono più acuto o più basso a seconda se la sorgente si avvicina o si allontana, vale anche per la luce. Misurando la variazione dello spettro della luce della stella gli astronomi hanno scoperto che Proxima Centauri si muove a 40 centimetri al secondo con un periodo di 11 giorni. A 4 anni luce di distanza. Il che fa presupporre l’esistenza di un pianeta con quelle caratteristiche orbitante intorno alla stella.

 

Katia Manna

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi