Zangrillo: “Calcio a porte chiuse sicuro anche in Lombardia. Dalla prossima stagione, stadi pieni”

Scritto da il 1 giugno 2020

A Radio Punto Nuovo è intervenuto Alberto Zangrillo, primario San Raffaele di Milano: “Non ho mai parlato di mutazione del virus. Non ho mai detto che il virus è scomparso. Il virus Covid-19 è clinicamente inesistente: c’è, ma non è in grado di produrre quella condizione che ha portato tante persone in terapia intensive. Perché è successo? Lo stiamo osservando. Da 40 giorni al San Raffaele di Milano, non è arrivato nessun malato grave. Questo non vuol dire che il virus è scomparso o mutato, ma ci fa ben sperare. È stato un virus che portato molti drammi, sono triste per i morti, per i loro congiunti, ma come scienziato devo dire la verità agli italiani. Detto ciò, non voglio che ci siano assembramenti, ma che bisogna continuare a comportarsi con buon senso, per dire di esserci liberati del virus. Chi dice che tornerà, è come se io dicessi “Il 7 dicembre a Milano potrebbe nevicare”, certo potrebbe essere, ma anche no. La nostra speranza è che il Covid ci lasci in pace.

Portare gente allo stadio? Con tutto il rispetto, mi piacerebbe parlare di bambini e scuole. Mi sento di dire che sarebbe bello vedere compatta la gradinata di Genova, ma credo sarebbe poco intelligente. Aspettiamo il prossimo campionato per gioire e divertirci. Giocare in Lombardia? E che problema c’è? Con lo stadio a porte chiuse non ci sono problemi a giocare. Preziosi? Siamo amici, il Genova non ha mai fatto tanto bene quanto nella sua Era. Ricciardi? Lo abbraccio con amicizia. Sa benissimo che a 62 anni, prima di dire qualcosa lasciandomi trascinare dall’enfasi, ci penso molto bene”.

Valeria Cardillo
Follow me on

Diretta

Radio Punto Nuovo

Current track
TITLE
ARTIST

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi